Gen 15 2014

Ricambio Generazionale In evidenza

Con Decreto n. 81/IAF del 20/12/2013 è stato approvato, in attuazione del progetto “Ricambio generazionale” (DGR n. 296/2013), l’Avviso pubblico che prevede la concessione di contributi e agevolazioni per progetti integrati di sviluppo delle PMI in fase di ricambio generazionale, finanziato con risorse regionali e con risorse del Programma Operativo Regionale FSE Marche 2007/2013.


L’Avviso finanzia Piani di sviluppo finalizzati a garantire la continuità delle imprese in transizione generazionale attraverso operazioni di trasferimento della proprietà e della conduzione aziendale sia verso eredi/successori/dipendenti sia verso acquirenti esterni. 

Ogni piano di sviluppo deve articolarsi in una o più delle seguenti misure, di cui solo la prima è obbligatoria ai fini dell’ammissibilità:
1. Assunzione a tempo determinato, per minimo  12 mesi, di un Manager temporaneo;
2. Attività di formazione di eredi/successori attraverso voucher formativi;
3. Investimenti materiali e/o immateriali funzionali all'attuazione del piano di sviluppo;
4. Servizi di consulenza specialistica funzionali all'attuazione del piano di sviluppo;
5. Sostegno finanziario all'operazione di trasferimento.

Ibeneficiari dell’Avviso sono micro, piccole e medie imprese industriali, artigiane e di servizi alla produzione, con sede legale e operativa nella Regione Marche, che all’atto della presentazione della domanda risultino avere l’imprenditore che cede la titolarità dell’impresa che ha compiuto 65 anni di età; l’attività economica rientrante nelle attività identificate dai codici ATECO 2007 sezione B, C, D ed E; essere disponibili ad assumere per il periodo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 24 mesi un Manager Temporaneo e a sostenere parte dei costi.

La procedura di selezione dei progetti sarà valutativa a sportello: pertanto le domande di agevolazione saranno considerate ricevibili, ammesse all’attività istruttoria e valutate secondo una griglia di criteri di qualità ed efficacia progettuale secondo l’ordine cronologico di arrivo in modalità digitale via PEC sino a quando i progetti ammessi a finanziamento abbiano esaurito i fondi disponibili.

Dotazione finanziaria: € 1.059.593,50
Apertura dello sportello: le imprese interessate possono presentare progetti aventi le suddette caratteristiche dal 3 marzo 2014, a partire dalle ore 9,30.
Pubblicazione Avviso: Bollettino Ufficiale Regione Marche del 30 dicembre 2013.

Letto 3142 volte