Corsi di formazione

Corsi di formazione (11)

Corso di Formazione Finanziato: Imprenditore Agricolo Professionale I.A.P.

DATA AVVIO LEZIONI: Novembre 2018

LUOGO DI SVOLGIMENTO: Amandola (AP)

DURATA: 104 ore + esame finale

Il Corso mira a fornire una formazione specifica ai beneficiari del contributo erogato nell'ambito del Bando Sottomisura 6.1 - Aiuti all’avviamento per l’insediamento di giovani agricoltori, per l'ottenimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale.

Il Corso è completamente finanziato dall'Unione Europea Fondo F.E.A.S.R. - PSR Marche 2014-2020 nell'ambito della MISURA 1.1 Operazione A

Per richiedere informazioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corso di Formazione Finanziato: Imprenditore Agricolo Professionale I.A.P.

DATA AVVIO LEZIONI: 15/12/2017

LUOGO DI SVOLGIMENTO: Pesaro

DURATA: 104 ore + esame finale

Il Corso mira a fornire una formazione specifica ai beneficiari del contributo erogato nell'ambito del Bando Sottomisura 6.1 - Aiuti all’avviamento per l’insediamento di giovani agricoltori, per l'ottenimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale.

Il Corso è completamente finanziato dall'Unione Europea Fondo F.E.A.S.R. - PSR Marche 2014-2020 nell'ambito della MISURA 1.1 Operazione A

Per richiedere informazioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corso di Formazione Finanziato: Imprenditore Agricolo Professionale I.A.P.

DATA AVVIO LEZIONI: 22/12/2017

LUOGO DI SVOLGIMENTO: Monte Roberto (AN)

DURATA: 104 ore + esame finale

Il Corso mira a fornire una formazione specifica ai beneficiari del contributo erogato nell'ambito del Bando Sottomisura 6.1 - Aiuti all’avviamento per l’insediamento di giovani agricoltori, per l'ottenimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale.

Il Corso è completamente finanziato dall'Unione Europea Fondo F.E.A.S.R. - PSR Marche 2014-2020 nell'ambito della MISURA 1.1 Operazione A

Per richiedere informazioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sono aperte le iscrizioni al Corso di Formazione Gratuito

per Giovani Agricoltori beneficiari della Misura 6.1 e della Misura 4.1:

ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE E COMPETENZE PROFESSIONALI

FINALIZZATE AL PRIMO INSEDIAMENTO DI GIOVANI AGRICOLTORI

Finanziato dall'Unione Europea Fondo F.E.A.S.R. - PSR Marche 2014-2020

FINALITA' DEL CORSO
Il Corso mira a fornire una formazione specifica ai beneficiari del contributo erogato nell'ambito del Bando Sottomisura 6.1 - Aiuti all’avviamento per l’insediamento di giovani agricoltori e nell'ambito del Bando Sottomisura 4.1 - Sostegno ad investimenti nell'impresa agricola.
Questo modulo si propone di offrire ai giovani agricoltori, una guida metodologica-sistematica per la gestione organizzativa nell'impresa agricola al fine di innovare con miglioramenti nella pianificazione e gestione delle singole attività. Il fine è quello di fornire gli strumenti idonei ad una precisa metodologia d’analisi, progettazione e gestione dell’impresa agricola attraverso la trattazione del mercato di riferimento, degli aspetti tecnici, economici, finanziari, fiscali, delle normative e soprattutto della logica organizzativa e gestionale inerenti a queste tipologie di impresa.

SINTESI PROGRAMMA DIDATTICO

a) LA GESTIONE AZIENDALE: EVOLUZIONE ED
INNOVAZIONE:
- Normetive di riferimento in ambito agricolo
- Nozioni di organizzazione di impresa
- Economia e contabilità agraria
b) PRODURRE IN QUALITA':
- Rispetto della normativa in materia di condizionalità
- Normetive pacchetto igiene
- Certificazioni di prodotto alimentare
- Sviluppare un modello di gestione dell'impresa allineato agli
standard richiesti dal mercato
c) LA TUTELA DELL'AMBIENTE E GLI ADATTAMENTI AI
CAMBIAMENTI CLIMATICI:
- Il ruolo dell'ambiente e del territorio nell'attività agricola ed il
ruolo dell'agricoltura nella società rurale
- Tecniche di valorizzazione delle produzioni locali e tipiche
- Conoscenze scientifiche, tecniche di produzione specifiche
per aree di produzione e gestione sostenibile
- Gli adattamenti ai cambiamenti climatici
d) LAVORARE IN SICUREZZA
e)LE NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE NELLA
GESTIONE DELL'IMPRESA

DESTINATARI E REQUISITI
Numero Allievi: min. 8 max 20 partecipanti
Destinatari: Addetti del settore agricolo, compresi i coadiuvanti ed i membri della famiglia agricola.

TITOLO RILASCIATO
Agli allievi che frequenteranno almeno il 75% delle ore previste dal programma didattico, verrà rilasciato un Attestato di frequenza attestante il superamento del corso, valido per gli adempimenti degli obblighi relativi al Bando Misura 6.1 e Misura 4.1

DURATA E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
Durata Corso: 104 ore + 2 ore di esame finale
Periodo e Modalità Di Svolgimento: da definire
Sede Corso: Macerata, Ancona, Pesaro, Ascoli Piceno
L'avvio del corso è subordinato all'approvazione dell'intervento formatvo da parte della Regione Marche.


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda va presentata esclusivamente compilando l’apposito modulo disponibile sul sito internet del Soggetto Proponente (www.sintnet.it) allegando copia di un documento di identità in corso di validità del candidato.

La domanda d’iscrizione dovrà essere inviata via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a mezzo fax al numero 0733-520042 e dovranno pervenire entro il 30/09/2017.

SELEZIONI
Qualora pervenga un numero di domande superiore ai posti disponibili, si provvederà ad effettuare una selezione in base all'ordine di arrivo delle domande.

Per richiedere informazioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sono aperte le iscrizioni al Corso di Formazione Gratuito per Giovani Agricoltori beneficiari della Misura 6.1:

ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE E COMPETENZE PROFESSIONALI

FINALIZZATE AL PRIMO INSEDIAMENTO DI GIOVANI AGRICOLTORI

Finanziato dall'Unione Europea Fondo F.E.A.S.R. - PSR Marche 2014-2020

FINALITA' DEL CORSO
Il Corso mira a fornire una formazione specifica ai beneficiari del contributo erogato nell'ambito del Bando Misura 6 Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese – Sottomisura 6.1 Aiuti all’avviamento per l’insediamento di giovani agricoltori.
Questo modulo si propone di offrire ai giovani agricoltori, una guida metodologica-sistematica per la gestione organizzativa nell' impresa agricola al fine di innovare con miglioramenti nella pianificazione e gestione delle singole attività. Il fine è quello di fornire gli strumenti idonei ad una precisa metodologia d’analisi, progettazione e gestione dell’impresa agricola attraverso la trattazione del mercato di riferimento, degli aspetti tecnici, economici, finanziari, fiscali, delle normative e soprattutto della logica organizzativa e gestionale inerenti a queste tipologie di impresa.

SINTESI PROGRAMMA DIDATTICO
La Gestione Aziendale
L'utilizzo di strumenti di analisi e gestione aziendale
La qualità delle produzioni
Gli strumenti innovati in agricoltura
La sicurezza alimentare
La sicurezza sui suogni di lavoro
La commercializzazione dei prodotti
Le tecniche agricole a basso impatto ambientale
Il benessere animale
L'applicazione delle norme obbligatorie in agricoltura

DESTINATARI E REQUISITI
Numero Allievi: min. 8 max 20 partecipanti
Destinatari: Giavani Agricoltori che hanno beneficiato della Misura 6.1

TITOLO RILASCIATO
Agli allievi che frequenteranno almeno il 75% delle ore previste dal programma didattico, verrà rilasciato un Attestato di frequenza attestante il superamento del corso, valido per gli adempimenti degli obblighi relativi al Bando Misura 6.1

DURATA E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
Durata Corso: 100 ore
Periodo e Modalità Di Svolgimento: da definire
Sede Corso: da definire
L'avvio del corso è subordinato all'approvazione dell'intervento formatvo da parte della Regione Marche.


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda va presentata esclusivamente compilando l’apposito modulo disponibile sul sito internet del Soggetto Proponente (www.sintnet.it) allegando copia di un documento di identità in corso di validità del candidato.

La domanda d’iscrizione dovrà essere inviata via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a mezzo fax al numero 0733-520042 e dovranno pervenire entro il 30/06/2017.

SELEZIONI
Qualora pervenga un numero di domande superiore ai posti disponibili, si provvederà ad effettuare una selezione in base all'ordine di arrivo delle domande.

Per richiedere informazioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sono in partenza 2 corsi presso la SINT per un numero ristretto di partecipanti pari a 6 di cui:

  • il primo relativo a Microsoft Excel di livello "Avanzato"
  • il secondo riguardante Microsoft Access livello base.

Ogni corso ha una durata di 5 incontri di 3 ore l'uno (totale 15 ore) per un costo a partecipante di 175€; nel caso i partecipanti appartengano ad una stessa azienda il costo sarà pari a 150€/partecipante.

Le date e gli orari saranno concordate con i partecipanti. In ogni caso si ritiene che l'orario più compatibile con gli impegni dei partecipanti sia dalle 16.00 alle 19.00 con n.1 lezione a settimana. Inizio Corsi previsti per Marzo/15.

Corso Excel livello Avanzato

  • strutturazione di Database su Excel; utilizzo di filtri e funzioni avanzate
  • Utilizzo delle tabelle pivot
  • Creazione e modifica di macro in VBA

Per partecipare si richiede la conoscenza di Excel livello base.

Corso Access livello Base

Il corso terrà un approccio prettamente pratico con la realizzazione di un database dall'inizio alla fine partendo dalla creazione delle Tabelle, all'elaborazione delle maschere e delle query. Per partecipare non è richiesta alcuna conoscenza di Microsoft Access.

Per richiedere informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In tutte le aziende il Datore di lavoro deve designare (art. 17 D.Lgs. 81/08) l'RSPP ovvero il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Tale figura deve essere ricoperta da una persona che può essere interna o esterna all’azienda "esperta" di sicurezza, in possesso di capacità e requisiti professionali. In determinati casi, il compito può essere assunto direttamente dal datore di lavoro.

L'RSPP coordina tutto il servizio di prevenzione e protezione dai rischi,  ovvero:

  • individua e valuta i rischi
  • collabora all’elaborazione del DVR
  • propone le misure preventive e protettive che il datore di lavoro fa poi attuare
  • propone i programmi di informazione e formazione dei lavoratori
  • partecipa alle consultazioni e alla riunione periodica della sicurezza
  • fornisce ai lavoratori le informazioni sui rischi lavorativi, le misure adottate, le procedure e l’organizzazione della sicurezza.

Gli Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) collaborano con l'RSPP e devono essere in numero sufficiente (per le piccole aziende non sono necessari) in relazione alla "dimensione" aziendale. Anche gli ASPP devono possedere le capacità necessarie (vedi corso di Qualifica) nonchè disporre di mezzi e tempo adeguati.

Requisiti dei RSPP e ASPP

Gli RSPP / ASPP devono possedere i requisiti professionali indicati dall’art. 32 del D.lgs. 81/08:

  • titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria e attestati di partecipazione a specifici corsi di formazione ed aggiornamenti quinquennali, così come previsti dal provvedimento Conferenza Stato Regioni del 26/01/2006 (Decreto RSPP).

 Corsi di Qualifica

I corsi per RSPP si dividono in tre Moduli (A, B e C) mentre gli ASPP devono frequentare solo i Moduli A e B. Il Modulo A è propedeutico agli altri due.

  • Modulo A di 32 ore per RSPP e ASPP - Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (DLgs 81/08, DLgs 106/09)
  • Modulo B: corso di specializzazione per RSPP e ASPP specifico per settori: la durata dei moduli B di specializzazione varia da 12 a 68 ore (+ 4 ore di verifica di apprendimento obbligatori), a seconda dei 9 macrosettori di rischio ATECO
  • Modulo C: corso di specializzazione per RSPP: 24 ore

Corsi di Aggiornamento

Sia gli RSPP che ASPP devono frequentare corsi di aggiornamento quinquennale la cui durata dipende dal macrosettore di appartenenza ovvero per l'RSPP:

  • macrosettori 1-2-6-8: 40 ore complessive nell’arco di 5 anni
  • macrosettori 3-4-5-7: 60 ore complessive nell’arco di 5 anni

Gli ASPP indipendentemente dal macrosettore devono frequentare 28 ore complessive nell’arco di 5 anni.

La SINT organizza con cadenza periodica corsi di Office automation su Microsoft Excel (livello medio-alto) ed Access (livello base).

I corsi, della durata di 5 lezioni di 3 ore l'una, prevedono di prassi un numero massimo di partecipanti pari a 6 con orario 15.00-18.00 e giorno (frequenza settimanale) da concordare con i partecipanti.

La nostra decennale esperienza maturata nella formazione e nella consulenza aziendale ci consente di realizzare corsi di formazione improntati ad esempi pratici su attività normalmente gestite nelle aziende.

Per ulteriori informazioni sui contenuti e sui costi contattare la SINT referente Ing. Stefano Properzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338.8650292

Il Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs. 81/2008) prevede che il datore di lavoro garantisca che ciascun lavoratore riceva adeguata formazione in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a:

  • concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;
  • rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell'azienda.

Inoltre il Testo Unico prevede che la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione siano definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome, previa consultazione delle parti sociali. 

Il 21 dicembre 2011 la Conferenza Permanente per i rapporti tra Stato e Regioni ha approvato gli Accordi per la formazione dei lavoratori e dei RSPP datori di lavoro.

FORMAZIONE DATORI DI LAVORO

CORSI – per i datori di lavoro che svolgono direttamente i compiti di RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione), la nuova disciplina sostituisce le indicazioni dell’articolo 3 del Decreto Ministeriale 16 gennaio 1997, introducendo obblighi di aggiornamento (art.7) quinquennali (di 6, 10 e 14 ore in base a tre livelli di rischio: basso, medio, e alto individuato in funzione del Settore Ateco di appartenenza dell’azienda).

I corsi sono articolati in tre differenti livelli di rischio:

  • basso (16 ore)
  • medio (32 ore)
  • alto (48 ore).

ADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN CASO DI ESERCIZIO DI NUOVA ATTIVITA’

In caso di inizio di nuova attività il datore di lavoro che intende svolgere, nei casi previsti dal decreto stesso, i compiti propri del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi deve completare il percorso formativo di cui al presente accordo entro e non oltre novanta giorni dalla data di inizio della propria attività.

FORMAZIONE LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI

La formazione dei lavoratori, si articola in due momenti distinti: formazione generale (con programmi e durata comuni per i diversi settori di attività) e formazione specifica, in relazione al rischio effettivo in azienda (rilevato in funzione del settore ATECO di appartenenza)

Durata minima complessiva dei corsi di formazione per i lavoratori, in base alla classificazione dei settori di rischio:

  • BASSO – 4 ore di Formazione Generale + 4 ore di Formazione Specifica: 8 ore
  • MEDIO – 4 ore di Formazione Generale + 8 ore di Formazione Specifica: 12 ore
  • ALTO – 4 ore di Formazione Generale + 12 ore di Formazione Specifica: 16 ore

Condizioni particolari: i lavoratori di aziende a prescindere dal settore di appartenenza, che non svolgano mansioni che comportino la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi, possono frequentare i corsi individuati per il rischio basso.

PREPOSTI

La formazione del preposto, così come definito dall’articolo 2, comma 1, lettera de), del D.Lgs. n. 81/2008, deve comprendere quella per i lavoratori, così come prevista ai punti precedenti e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

La durata minima del modulo per preposti è di 8 ore.

Che cosa sono i FONDI INTERPROFESSIONALI?

I Fondi Paritetici Inteprofessionali nazionali per la Formazione Continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale. Sono stati introdotti  con l’Articolo 118 della Legge 388/2001 (Finanziaria 2001), modificato dall’articolo 48 della legge 289/2002.

Quali Fondi Interprofessionali sono presenti in Italia?

Sono presenti molteplici Fondi Interprofessionali fra i quali menzioniamo:

  • Fondimpresa
  • Fondir
  • Fondartigianato
  • FondAgri
  • etc

Che cosa fanno i FONDI INTERPROFESSIONALI?

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano PIANI FORMATIVI AZIENDALI, SETTORIALI e TERRITORIALI, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i propri dipendenti.

Oltre a finanziare, in tutto o in parte, i piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, con le modifiche introdotte dall’art. 48 della legge 289/02, i Fondi Interprofessionali potranno finanziare anche PIANI FORMATIVI INDIVIDUALI, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative.

 

Da quali risorse sono alimentati i Fondi Interprofessionali?

I Fondi Interprofessionali per la Formazione Continua sono alimentati principalmente attraverso il Contributo Obbligatorio per la Disoccupazione Involontaria, di cui all’art. 25 della legge 845/1978.

La finalità del Contributo è quella di andare a finanziare una serie di attività che possano agevolare la ricollocazione nel mondo del lavoro di quei soggetti per i quali è stato versato il contributo, qualora questi dovessero versare in stato di disoccupazione.

Tale Contributo risulta comunque obbligatorio per l’azienda, anche nel caso la stessa non intenda aderire ad alcun Fondo Interprofessionale …

 … pertanto aderire ad un Fondo non comporta alcun costo in più di quanto già l’impresa non sostenga.

La SINT

La SINT supporta le aziende per l'adesione ai Fondi, la progettazione e realizzazione di attività formative in base alle esigenze dell'azienda e dell'imprenditore.

Qualora siate interessati o vogliate approfondire l'argomento e chiarire eventuali dubbi non esitate a contattarci.